4
Gran Teatro Geox di Padova   
Zed pronta a ripartire con teatri sicuti ed e(ti)co-sostenibili

Zed pronta a ripartire con teatri sicuti ed e(ti)co-sostenibili


In attesa della riapertura delle attività spettacolistiche, ZED ha lavorato per rendere le strutture del Gran Teatro Geox di Padova ed il Gran Teatro Morato di Brescia sostenibili, oltre che covid-free


Per sostenere rinascita ma anche progresso, ZED – società leader riconosciuta a livello internazionale impegnata nella produzione ed organizzazione di eventi live – è pronta per un nuovo inizio, con una nuova coscienza sociale che interesserà in questa prima fase il Gran Teatro Geox di Padova e il Gran Teatro Morato di Brescia.

La direzione aderirà ad un protocollo di E(ti)co-Sostenibilità delle strutture, partendo da alcuni obiettivi iniziali già in lavorazione e che si svilupperanno progressivamente in altre declinazioni. Nello specifico ZED ha lavorato all’inibizione di materiale plastico – in collaborazione con l’azienda Gocce di Carnia– installando “sorgenti” di acqua di qualità per l’autoricarica della propria borraccia e compattatori per la plastica dotati di sistemi di incentivo all’uso, che prevedono l’assegnazione di premi, gadget e biglietti omaggio. Inoltre sono state predisposte postazioni esterne di ricarica elettrica per le autovetture e saranno avviate promozioni sui biglietti d’ingresso per incentivare il car pooling ed uso di mezzi alternativi.

Un annuncio importante che vuol trovare nella Giornata Mondiale della Terra la cassa di risonanza per un progetto mosso dalla volontà di contribuire alla divulgazione, alla sensibilizzazione e alla concreta realizzazione di una filosofia e di un’attitudine green collettiva.

Questo nuovo protocollo si aggiunge a quello sanitario già avviato e sperimentato dei teatri covid-free, che prevede una serie di misure ed accorgimenti ad hoc per permettere allo spettacolo di tornare a essere “live” in totale sicurezza: smaterializzazione della biglietteria e di tutti i servizi connessi al biglietto stesso (guardaroba, parcheggio, bar, merchandising, …), web check-in nelle 24 ore precedenti l’evento attraverso cui confermare il proprio stato di salute, vendita biglietti per fascia oraria anti-assembramento, biglietterie di accettazione poste all’esterno e mobili, con impiego di personale ambulante, protocollo ad hoc per compagnie e backstage, che permette di far lavorare in sicurezza crew e personale delle strutture, sistema di uscite di sicurezza intensificato per evitare code in uscita ed implementazione di sistemi di aerazione e sanificazione in tutti gli spazi.

“La sensibilità artistica con quella sociale di pubblico, artisti ed operatori del settore sono un’occasione unica per dare forza ad una rivoluzione di etica anche ambientale. Un primo passo ne farà fare altri ancora, sempre in avanti. Abbiamo sperimentato in questo terribile passaggio pandemico la forza ed il valore dell’unione collettiva di intenti. Il futuro è la nostra direzione comune,” conclude Valeria Arzenton, Amminisrtratore Delegato di ZED.

Tutto sarà smaterializzato, digitale ed eco-sostenibile nei teatri ZED, per permettere allo spettacolo di tornare a essere “live” in sicurezza e al suo pubblico di essere protagonista di azioni di cambiamento fondamentali per il nostro Pianeta.

Share
Per maggiori informazioni: https://zedlive.com/

zedlive.com/


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

154 q 0,278 sec