1
  20/02/2024            20:15
“Un pianoforte per Padova” – Fazil Say

“Un pianoforte per Padova” – Fazil Say


Musiche di Johann Sebastian Bach, Ludwig van Beethoven, Claude Debussy, Fazil Say.


Terzo recital pianistico di “Un pianoforte per Padova”, il progetto sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo all’interno del cartellone della 67a stagione degli Amici della Musica di Padova, con un nuovo interprete d’eccezione: Fazil Say. Noto al pubblico da oltre venticinque anni per il suo straordinario talento pianistico e per il suo vastissimo repertorio, Fazil Say è stato definito da “Le Figaro” “un genio”. E’ raro trovare in un pianista una tale miscela di raffinatezza, brillantezza e virtuosismo, e il suo talento si esprime anche con la sua creatività e le sue grandi capacità di improvvisazione. Fazil Say infatti è anche famoso come per le sue composizioni pianistiche, e il programma del concerto ne darà prova, visto che oltre che includere la celeberrima versione pianistica della Chaconne di J.S. Bach, nell’arrangiamento di F. Busoni, la Sonata op. 31 n. 2 “La tempesta” di Beethoven, una scelta di pagine da Préludes – Premier livre Clair de Lune di C. Debussy, si concluderà con una composizione dello stesso Fay dal titolo À la carte.
La brillante carrierà di Say cominciò nel 1994, dopo la vittoria al concorso internazionale Young Concert Artists di New York. Nato ad Ankara, Fazil Say ricevette le prime lezioni di pianoforte da Mithat Fenmen, allievo di Cortot a Parigi, e poi si perfezionò con David Levine. Si è esibito in innumerevoli paesi dei cinque continenti, sia suonando con le orchestre più importanti, che informazioni di musica da camera. È stato artista in residenza presso Konzerthaus Dortmund, Konzerthaus Berlin, Bodenseefestival, Alte Oper di Francoforte, Zürcher Kammerorchester, Festival der Nationen di Bad Wörishofen e anche a Parigi, Tokyo, Merano, Amburgo e Istanbul, ed infine Composer in Residence presso la Dresdner Philharmonie nel 2018/19Ha inciso album per Teldec e Naive; le sue incisioni Sony hanno ricevuto numerosi premi discografici e dal 2016 è artista esclusivo Warner. Molte le opere di successo da lui composte come il Concerto n. 2 per pianoforte “Silke Road”, Black Hymns, Requiem für Metin Altiok, Gezi Park 1, 2, 3 etc. Recenti (2022) sono la Sinfonia n. 5 e il Concerto per violino n. 2.

Biglietti:

Studenti e giovani (35 anni) € 8Studenti UniPd e Conservatorio Pollini di Padova €5

Ridotti (65 anni) € 22Interi € 27

Share
Auditorium Pollini,     Via Carlo Cassan, 17, Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa





Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

125 q 0,154 sec