49
  11/02/2021            17:00
“Donne nella Scienza”

“Donne nella Scienza”


DONNE IN PRIMA LINEA NELLA BATTAGLIA CONTRO IL COVID-19: UN CONVEGNO AL VIMM NE RACCONTA L’IMPEGNO IN TUTTI GLI AMBITI


Giovedì 11 febbraio a partire dalle 17 la terza edizione dell’appuntamento “Donne nella Scienza”,
organizzato in occasione della Giornata Internazionale delle Donne e delle Ragazze nella Scienza

“Covid-19 nel corpo e nella psiche: il contributo delle donne in laboratorio, in reparto, nelle
istituzioni e nell’impresa”: è questo il titolo del convegno organizzato il prossimo 11 febbraio
presso la sede della Fondazione Ricerca Biomedica Avanzata – VIMM di Padova a partire dalle ore
17 in occasione della Giornata Internazionale delle Donne e delle Ragazze nella Scienza.
L’atteso appuntamento di quest’anno con “Donne nella Scienza” – iniziativa giunta alla terza
edizione – riveste inevitabilmente e assume un’importanza e una valenza particolare data
l’emergenza sanitaria in corso, che ha chiamato tutti – donne in primis – a un forte impegno.
Ricerca scientifica, ospedali, reparti medici, aziende, istituzioni: sono solo alcuni degli ambiti che
hanno visto le protagoniste del convegno impegnate in prima persona nella lotta alla pandemia:
un ruolo non sempre visibile e sotto i riflettori ma costante, appassionato e dedicato.
La serata – organizzata dalla Fondazione per la Ricerca Biomedica Avanzata – VIMM e
dall’Università degli Studi di Padova, in collaborazione con la Fondazione Bellisario e con il
Patrocinio del Comune di Padova e della Regione del Veneto – potrà essere seguita in presenza
per i rappresentanti della stampa (che avranno anche modo di rivolgere domande alle relatrici) e
in diretta streaming sui siti www.fondbiomed.it/donne-scienza e www.unipd.it/donne-scienza.
Dopo i saluti istituzionali di Francesco Pagano, Presidente della Fondazione per la Ricerca Biomedica
Avanzata – VIMM, Annalisa Oboe, Prorettrice alle Relazioni culturali, sociali e di genere
dell’Università di Padova, e di Lella Golfo, Presidente della Fondazione Bellisario, i lavori del
convegno verranno aperti dal Keynote Speech di Laura Fabris, Professoressa Associata di Scienza e
Ingegneria dei materiali della Rutgers – The State University of New Jersey (USA).
Seguirà poi una tavola rotonda – moderata dalla giornalista Federica Cappellato – nella quale
interverranno una serie di protagoniste del mondo della scienza, della ricerca, del mondo sanitario e
delle imprese, scelte per l’impegno profuso in questi mesi.

Le esperienze maturate nei diversi ambiti, il contributo generoso e discreto delle donne nell’attività
medica e di laboratorio, i risultati raggiunti nella ricerca e nella lotta quotidiana al Covid-19,
l’introduzione di nuove tecnologie e di nuovi parametri per contrastarne la diffusione saranno lo
snodo attraverso cui verrà testimoniato il ruolo fondamentale e insostituibile nella lotta quotidiana
contro il virus.
All’intervento sull’importanza della scienza e del ruolo delle donne in ambito accademico di
Marcella Bonchio, Prorettrice alla Ricerca Scientifica dell’Università di Padova, succederà quello di
Annamaria Cattelan, Direttrice dell’Unità Operativa Complessa Malattie Infettive e Tropicali
dell’Azienda Ospedaliera di Padova, che illustrerà la sua esperienza ospedaliera, soffermandosi sulle
ultime novità sviluppate nel campo della ricerca.
Biancarosa Volpe, Direttrice dell’Unità Operativa Psicologia Ospedaliera dell’Azienda Ospedaliera di
Padova, porterà la sua importante testimonianza sulle ripercussioni psicologiche nei pazienti colpiti
dal Covid, mentre Francesca Russo, Direttrice della Direzione Prevenzione Sicurezza Alimentare e
Veterinaria della Regione del Veneto, parlerà del ruolo della donna nella sanità pubblica e della
prevenzione, oltre che del suo ruolo in prima linea nell’Unità di crisi regionale del Veneto.
Non mancherà il contributo delle ricercatrici del VIMM, con gli interventi della ViceDirettrice
Scientifica & Principal Investigator Maria Pennuto, che racconterà il lavoro discreto e silenzioso
delle donne che vivono e animano i laboratori, e di Monica Montopoli, Associated Investigator che
presenterà i nuovi approcci farmacologici nella cura del virus, alcuni dei quali già in corso di trials
clinici multicentrici, oltre a presentare i due lavori condotti in collaborazione con l’Università di
Padova e la Regione Veneto.
Chiuderà la carrellata di interventi Olivia Schiavon, CEO di Eumaco – Health Care Systems e
rappresentante della Fondazione Bellisario, che illustrerà il lavoro svolto dalla sua azienda
nell’ambito della telemedicina e dei progressi nel monitoraggio dei pazienti da remoto.

Share

www.fondbiomed.it/donne-scienza www.unipd.it/donne-scienza.



Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

136 q 0,133 sec