281
  08/03/2013            21:00
Limenamente primavera

Limenamente primavera


Nove appuntamenti per questa eterogenea rassegna di teatro che si terrà presso la splendida sala teatro 'Falcone e Borsellino'.


In tempi di crisi e di ristrettezze il Comune di Limena non rinuncia alla cultura.
Questo è il messaggio forte che arriva dall’Assessorato alla Cultura di Limena che inaugura le attività artistico-culturali con un “contenitore” denominato Limenamente Primavera all’interno del quale, oltre a collaborazioni con Associazioni del territorio e altri Assessorati (come quello all’Identità Veneta), trova spazio la nuova stagione teatrale di Limena Limenamente Teatro curata dal regista e attore Simone Toffanin.
Oltre ai 6 “classici” spettacoli teatrali convenzionali, sono stati inseriti nella rassegna 3 spettacoli di “teatro off”.
Con Limenamente Primavera si comincia venerdì 8 Marzo alle ore 21:00 con il divertentissimo testo di Neil Simon (uno dei maestri della drammaturgia contemporanea a livello mondiale) Rumors (pettegolezzi) messa in scena dalla compagnia “La Gioiosa” di Solesino, una compagnia che vanta un’esperienza più che ventennale.
Sulle risate ed un pizzico di giallo si sviluppa la storia de L’albergo dei miracoli della compagnia I Geni-Attori di San Giorgio delle Pertiche che si terrà venerdì 15 marzo.
“I giovedi di Teatro Off” inizieranno il 21 marzo viene proposto Verona-Milan 5-3 di Diego Alverà, con Andrea Manincor, in occasione del quarantennale di quella famosa partita di calcio diventata per l’occasione un racconto teatrale.
Altra commedia è Stanze comunicanti di Alan Ayckbourn che il 5 aprile viene proposta dalla compagnia Teatro Insieme di Padova.
Il secondo appuntamento di “teatro off” si terrà l’11 aprile con Tony Fuochi in prima nazionale e il suo spettacolo Senza sangue di Alessandro Baricco.
Il 19 aprile torna la leggerezza con I balconi sul canalazzo di Alfredo Testoni e la messa in scena della compagnia Benvenuto Cellini di Padova.
Il 24 aprile è previsto Armenie: memorie di una civiltà, spettacolo commemorativo con ingresso gratuito ispirato al genocidio Armeno.
Il 3 maggio verrà messo in scena Ostrega che sbrego di Arnaldo Fraccaroli con la compagnia TeatroTergola di Vigonza.
La rassegna si conclude il 10 maggio con Vincenzo Peruggia, la storia dell’uomo che rubò la Gioconda di Giovanni Epis, con Simone Toffanin e Tony Fuochi come voce fuori campo. Le musiche in scena sono quelle originali di Tommaso Ermolli.

Share
Sala Teatro Falcone e Borsellino,     via Roma, Limena
           clicca qui per visualizzare la mappa

Biglietti 6 euro, i minori di 14 anni se accompagnati da un adulto non pagano. Abbonamento a 6 spettacoli 30 euro. Info 049 8844314.

info@ilcast.it

Potrebbero interessarti anche



161 q 0,300 sec