4
  14/12/2013            21:00
Natalino Balasso in “Signore e Signori”

Natalino Balasso in “Signore e Signori”


Nel suo personalissimo tour nel padovano con il nuovo spettacolo, Natalino Balasso sbarca a Cittadella e promette risate.


In un’imprecisata cittadina veneta si svolgono le vicende di una gaudente compagnia di commercianti e professionisti della media e alta borghesia, che dietro un’impeccabile facciata di perbenismo nasconde una fitta trama di tradimenti reciproci. La vicenda si sviluppa quindi attraverso tre storie di corna in un ambiente cattolicissimo, dove ognuno pensa ai fatti degli altri ma lava i panni sporchi fra le pareti domestiche, dove il sesso è ancora tabù ma dove i tradimenti sono la regola, anche se il divorzio non esiste ancora.
“Signore e Signori” è una satira feroce sull’ipocrisia della provincia italiana nella stagione del boom economico che racconta, dalla prospettiva di una piccola città, una realtà che riguarda l’intero paese, costruita come un romanzo corale articolato in un trittico di storie che coinvolgono sempre lo stesso gruppo di bizzarri personaggi.
Lo spettacolo teatrale è oggi un divertentissimo paradigma, specchio, preludio di una storia che solo in parte è “storia di ieri” perché mostra quei tratti contrastanti di vizio e ingenuità, di godereccio perbenismo, di naturale semplicità che abbiamo imparato ad amare come tratti caratteristici dell’italiano medio.

Il film “Signore e Signori” di Pietro Germi, Palma d’oro a Cannes nel 1966 e David Donatello per la miglior regia, è un capolavoro della commedia all’italiana, una storia che ha messo davvero a nudo il popolo veneto ma non solo, anche gran parte dei comportamenti degli italiani in generale. Lo spettacolo è ambientato nella stessa epoca della pellicola e il testo è il più possibile corrispondente alla sceneggiatura cinematografica, pur con garbate attualizzazioni, considerato che l’intreccio è ancora oggi di un’originalità e di una comicità che finora non hanno trovato pari nelle produzioni cinematografiche ambientate in questo territorio. Gran parte del compito di offrire al pubblico un momento di divertentissima ed originale teatralità
è affidato agli attori, tutti veneti, capitanati da Natalino Balasso, che sapranno incarnare gli atteggiamenti, le abitudini e le piccole manie degli indimenticabili personaggi del film.

regia Piergiorgio Piccoli
con Natalino Balasso | Aristide Genovese e Anna Zago
e con Paolo Rozzi | Andrea Pennacchi | Silvia Piovan | Valerio Mazzucato | Angelo Zampieri | Anna Farinello | Marta Meneghetti | Max Fazenda | Piergiorgio Piccoli
direttore di scena Gigliola Zoroni
assistente di palcoscenico Daniela Padovan
musiche Carlo Rustichelli e Pietro Germi
scenografia Adriano Pernigotti
realizzazione Palcobase | service audio-luci Pro Service S.n.c.
luci Samuel Donà | costumi Rebecca Cohen | sartoria Rosita Longhin | regista assistente Aristide Genovese

una produzione Thema Teatro

Share
Teatro Sociale‎,     via Indipendenza 19, Cittadella
           clicca qui per visualizzare la mappa

Biglietto Intero € 25,00 - Biglietto Ridotto € 22,00 - Ridotto Studenti € 10,00. Ufficio Attività Culturali: Tel. 049 9413473/74 - Pro Cittadella: Tel. 049 5970627 - Teatro Sociale: Tel. 348 0090061

www.procittadella.it
Tag:


147 q 0,151 sec