4
  03/10/2014            21:00
Mimanda Gaber

Mimanda Gaber


Le storie di Gaber saranno raccontate da Charlie Agostini (mimo), Alessandro Modenese (musica/canto), Silvia Aufiero (danza) e Alessandro Benfatto (recitazione).


E’ un’impresa difficile ricordare Gaber a teatro. Allora si è pensato di recitarlo, mimarlo, cantarlo e danzarlo, a dimostrazione che la sua arte va oltre sia il “teatro” che la “canzone”. Il risultato è una sorta di ritratto della nevrosi che imbriglia l’anima, su cui è possibile sorridere e riflettere, evitando in questo modo di cedere alla disperazione. Le storie di Gaber raccontate da Charlie Agostini (mimo), Alessandro Modenese (musica/canto), Silvia Aufiero (danza) e Alessandro Benfatto (recitazione) sono le storie di tanti e sono insieme un incredibile viaggio pieno di sorprese.
La scena ricrea un’atmosfera pulita, semplice, perfetta cornice all’essenzialità caratteristica dell’arte di Gaber e consente di rimanere legati all’urgenza di dire le cose qui e ora, e soprattutto cantate recitate mimate danzate come se fossero rivolte a un interlocutore fisicamente presente, il che non vuol dire altro che immaginare le canzoni come un atto preciso e autentico di comunicazione tra chi canta e chi ascolta.
Da esseri umani a esseri umani.
Charlie Agostini mimo di trentennale esperienza,ha interpretato centinaia di spettacoli in giro per tutta l’italia ed insegna l’arte della gestualità nelle scuole e non solo..
Alessandro Modenese chitarrista,cantante musicista poliedrico,compositore di musiche per il teatro e la danza,animatore a 360°.
Silvia Aufiero, danzatrice di pluriennale esperienza, ha lavorato in Italia con diversi coreografi.
Alessandro Benfatto fin da giovanissimo esprime grande passione per la recitazione: inizia interpretando ruoli leggeri e caratterizzati in opere in lingua. Esplora in seguito interpretazioni più complesse, con forti connotazioni psicologiche.

Share
Sala Polivalente,     Parrocchia San Gregorio Magno, via Boccaccio 93, Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa

Ingresso libero.

mimandag@gmail.com


147 q 0,165 sec