Hiroshima mon amour

Hiroshima mon amour


Per la retrospettiva su Alain Resnais, ad ingresso libero un appuntamento al Lux col Cinema Invisibile


Una francese ed un giapponese s’incontrano a Hiroshima, dove la prima si è recata per recitare una parte in un film di propaganda pacifista, mentre l’altro vi ha il suo domicilio e vi esercita la professione di architetto. Nessuno dei due ha una conoscenza esatta dei terribili casi successi a Hiroshima al tempo della distruzione della città: non hanno “visto”. Ma l’architetto giapponese porta la storia di Hiroshima impressa indelebilmente nel suo spirito col ricordo della sua famiglia distrutta, così come la donna porta entro di sè il ricordo del soldato tedesco, che, diciottenne, ella ha amato a Nevers, l’uomo la cui uccisione la trascinò alle soglie della follia. Ora sono entrambi, lo confessano, felicemente sposati. La donna ha cercato di seppellire il passato quando le sono nati i figli; l’altro tenta di superarlo lavorando alla riedificazione della città. Non hanno che poche ore innanzi a sé, poiché la donna deve ripartire per la Francia; poche ore per sfuggirsi e ricercarsi per le vie, per le piazze, nei caffè, nelle sale di attesa. Tuttavia devono lasciarsi: anche sul loro amore cadrà l’oblio. Su un testo di Marguerite Duras, Resnais, cineasta della memoria, ha fatto un film incantatorio e dialettico la cui importanza innovatrice e precorritrice nell’evoluzione del linguaggio filmico ha superato la prova del tempo. Il suo fascino nasce dall’impiego dei contrari, dalla dialettica tra fascinazione e decostruzione, tra partecipazione e distanziazione. Una data nella storia del cinema.

Regia: Alain Resnais
Cast: Emmanuelle Riva, Eiji Okada, Stella Dassas, Pierre Barbaud, Bernard Fresson


Fronte del Porto FilmClub - via S. Maria Assunta 20, Padova - Tel. 049 8718617
Si invita a verificare informazioni e orari nella pagina ufficiale qui
Mercoledì 27 Gennaio ore: 21.00, per il "Giorno della memoria"





118 q 0,324 sec