1172
             

Villa del Conte


Chiesa a croce latina della prima metà del Settecento. All’interno conserva alcune tele di notevole valore;la facciata è ornata con statue del Bonazza.


PARROCCHIALE DEI SANTI GIULIANA E GIUSEPPE

Chiesa a croce latina della prima metà del Settecento. All’interno conserva alcune tele di notevole valore;la facciata è ornata con statue del Bonazza.

ORATORIO DI SAN MASSIMO

Sito Storico Architettonico – Borghetto
via Borghetto
tel. 0499355194
(Parroco e Presidente Comitato di Tutela
E-mail: zoc.manuel@infinito.it)

Apertura:
– primo mercoledì del mese (orario 14,30-18)
– seconda domenica del mese (orario 10-12; 14.30-18)
– altri giorni su richiesta previa prenotazione

villadelconteTra i comuni di Villa del Conte, San Martino di Lupari e Santa Giustina in Colle si trova Borghetto. Il fulcro di questa località è rappresentato dall’Oratorio di San Massimo, recentemente restaurato a cura del Comitato di tutela appositamente istituito.Borghetto fu sicuramente coinvolta dal processo di romanizzazione della zona, come dimostrano la grande quantità di reperti dell’epoca conservati all’interno dell’oratorio e il ritrovamento nelle zone circostanti di materiali fittili, metallici e vitrei. Durante il periodo altomedievale furono probabilmente bizantini e longobardi a spingere il villaggio alla costruzione di un primo centro di culto permanente sul quale poi si strutturerà, tra il X e l’XI secolo, l’oratorio dedicato a S. Massimo vescovo.

Dalla sua costruzione fino ad oggi l’edificio ha subito numerosi interventi tra cui un importante ampliamento verso occidente effettuato nel 1577 e l’erezione del campanile nell’ottocento. La piccola chiesa si presenta ora al pubblico sia come luogo sacro che come piccolo museo con reperti che partono dall’età paleocristiana e giungono fino all’ottocento.

ALTRI SITI DI INTRESSE:
Palazzo Dolfin, Villa Morosini, Villa Serego Alighieri, Villa Piacentini, Villa Todesco : costruziono volute dal patriziato veneziano nel periodo successivo alla domnazione carrarese.

Share




87 q 0,564 sec