1172
             

Candiana


Raggiunta Candiana, localita` Pontecasale , immediatamente si potranno ammirare la splendida Villa Garzoni del XVI secolo, del noto maestro Sansovino


VILLA GARZONI (LOC. PONTECASALE)

villagarzoni

Via Liston, 4/6
Candiana, fraz. Pontecasale
Tel. 049.5349602
visita su appuntamento

Raggiunta Candiana, localita` Pontecasale , immediatamente si potranno ammirare la splendida Villa Garzoni del XVI secolo, del noto maestro Sansovino. Essa rappresenta l’esempio piu` significativo di villa veneta dell’entroterra veneziano costruita su progetto del ben noto scultore Sansovino che opero` nel XVI sec. presso la Repubblica di Venezia.
Villa Garzoni apparteneva ad una famiglia di banchieri bolognesi, che dal 1289 vivevano a Venezia, dove nel 1381 comperarono il titolo nobiliare.
Il fondo su cui sorge la villa era stato confiscato dalla Repubblica Veneta al ribelle Alvise Dal Verme e posto all’asta nel 1440. I Garzoni lo acquistarono in un secondo tempo, nel 1462. Ma l’imponente villa che ammiriamo oggi la vollero i discendenti di Nadal Garzoni, Alvise e Gerolamo che sostituirono la casa di campagna paterna con un nuovo edificio progettato da Jacopo Sansovino, autore tra l’altro dello scenario di piazza S.Marco a Venezia: architetto che a Pontecasale realizzò la sua unica opera in terraferma.
La proprietà si estendeva nel Cinquecento a Candiana, Arre, Conselve, S.Siro. Con la morte di Alvise Garzoni che non lasciò eredi, la residenza cambiò spesso padrone ed oggi appartiene alla famiglia Carraretto di Padova.
Il corpo principale è lungo 50 metri per 36, con armonioso loggiato a due ordini lungo la facciata, cortile porticato e cornici interne scolpite sempre dal Sansovino. Una particolarità è data dal fatto che le canalizzazioni per l’acqua piovana nelle soffitte consentivano di avere acqua corrente in tutto il palazzo.
Uno dei caminetti in marmo dei due saloni porta inciso il nome Sansovinus. Da una delle camere è stato asportato (per portarlo al Museo Civico di Vicenza) un bassorilievo del Sansovino raffigurante la Madonna e il bambino. Purtroppo negli anni Trenta sono andati venduti da uno degli ultimi proprietari i mobili che Sansovino realizzò qui assieme ai suoi allievi e inoltre i bronzi dell’Ammannati e gli alari della scuola del Vittoria. Sono invece rimasti gli affreschi del Galimberti, medaglioni in marmo, ritratti di famiglia e altri quadri.
La gigantesca villa cinta da mura merlate, è circondata da giardini con statue di Apollo e Bacco e da vasti terreni coltivati. Notevole la scalinata, il cortile col pozzo e l’Oratorio sulla strada che contiene una Madonna a stucco. Si visita su richiesta (info 049 5349602).

 VILLA RENIER

Via Liston, 8
Candiana, fraz. Pontecasale

Tel. 049.8097140 – 337 52 21 05

E-mail: info@villa-renier.it
Web: www.villa-renier.it

visita su appuntamento

A lato di Villa Garzoni, si puo` ammirare la bellissima Villa Renier del secolo XVII.
Daniele Renier era genero di Alvise Garzoni e accanto alla sua sontuosa residenza, proprio di fronte alla chiesa di S.Leonardo, costruì nel 1630 una villa a tre piani con facciata caratterizzata da una loggia a tre arcate con colonne doriche.
Due statue di Bacco e Apollo sono poste nel piccolo giardino antistante.
Lo stemma che campeggia sulla facciata era di un ramo della famiglia Cavalli, successiva proprietaria di residenza e tenuta. Oggi proprietà Zilio. Si visita su richiesta (info 049 8097140).

DUOMO DI S. MICHELE ARCANGELO

Arrivati a Candiana, ci si imbatterà nell’imponente Duomo di Candiana , del 1502, che attorniato dall’ex convento prima benedettino quindi passato ai Canonici Regolari di S. Agostino, rappresenta un complesso di ineguagliabile raffinatezza artistica e un monumento di unica bellezza. Tanta è la bellezza della Chiesa da alcuni chiamata “Cattedrale di Campagna”.
La prima chiesa e relativo monastero sono datati 3 novembre 1097.
Nel 1997 ricorrono quindi 900 anni della fondazione della comunità di Candiana.

Share




86 q 0,262 sec