30
             
Cinque gelaterie padovane da provare

Cinque gelaterie padovane da provare


Alle creme o alla frutta, semplici o ricchi, tradizionali o al passo con le tendenze: ognuno ha i suoi gusti, e su questo non si discute.


Su una cosa, però, sono tutti d’accordo: il sapore del gelato artigianale fatto a regola d’arte si riconosce eccome, e i padovani, come succede in ogni città, sanno bene dove trovarlo. Tra le numerosissime gelaterie cittadine, abbiamo scelto di raccontarvene cinque, scegliendo in base alla popolarità, al legame con il territorio e le sue tradizioni, all’originalità dei prodotti e, naturalmente, al nostro personalissimo gusto.

La “vintage”: Da Bepi.
Insegna d’antan, banco rigorosamente a pozzetti, gelato servito su bicchieri di plastica, gusti sempre di stagione (e spesso introvabili): alla gelateria Da Bepi il tempo sembra essersi fermato al 1937, data di nascita della bottega che da tre generazioni è gestita con grande passione dalla famiglia Braggion. Tradizionale è soprattutto il metodo di lavorazione del gelato, preparato ogni giorno con ingredienti della migliore qualità (il cacao olandese, la vaniglia in bacche, le nocciole del Piemonte) e sempre freschi perché comprati ogni mattina da Jacopo e Nicolò, nipoti di Bepi, al mercato ortofrutticolo di Padova. Da gelateria di quartiere – Bepi non è in centro storico ma a Mortise – questo locale è diventato ormai un punto di riferimento per i gourmet e i golosi di tutta la città, e più di qualche volta è finito sulle pagine di qualche rivista nazionale, tra i migliori del settore in Italia.
Via Madonna della Salute 85, Padova. sito: lnx.gelateriadabepi.com

La “glamour”: La Romana
Passando per Corso Milano la riconoscete subito. Da che cosa? Dalla coda di persone che, a tutte le ore del giorno, si lascia tentare da golosità con nomi irresistibili, che fanno venire l’acquolina in bocca solo a sentirli, come “biscotto della nonna”, “affogato croccante”, “cremino al biscotto di meliga piemontese”. La Romana, a dispetto del nome, è nativa di Rimini, dove è nata nel 1947, per poi approdare in moltissime città italiane tra le quali, quattro anni fa, Padova. In poco tempo questa gelateria dallo stile raffinato ha conquistato i padovani che ne hanno fatto una meta obbligata dei pomeriggi e delle serate in centro.
Corso Milano 83, Padova. Tel. 049 799 5625 sito: http://www.gelateriaromana.com/

La “storica”: il chiosco È gelato
Senza il chiosco in stile liberty che da decenni addolcisce i pomeriggi e le serate di grandi e piccini il Prato della Valle non sarebbe più lo stesso. È dal 1897 che nell’angolo tra la piazza simbolo della città e via Umberto I si vende il gelato: aveva iniziato, con il suo carretto, Rocco Pradel, nativo di Forno di Zoldo come vuole la tradizione di questo mestiere. Ha continuato, poi, Ruggero Pieruz, gelataio dall’età di 13 anni, che nel 1980 ha rilevato l’attività e ha installato la struttura in stile ottocentesco che la contraddistingue. La gelateria è un vero patrimonio cittadino, ed è iscritta all’Albo dei Locali Storici e delle Attività Storiche della Città di Padova.

La “giovane”: Red Velvet
Giovane in tutti i sensi: questa sfiziosissima backery ha aperto i battenti l’anno scorso sotto i portici del Portello per iniziativa di due ragazzi, Elisa e Davide, che hanno messo in gioco le loro passioni – per la pasticceria inglese (cupcackes, brownies, cookies) e per il gelato della migliore tradizione italiana, creando un mix davvero vincente. Giovane anche il design degli interni, curato da un amico della coppia. La clientela? Quella invece non ha età: per gustare i deliziosi gelati artigianali preparati secondo i principi del “clean label”, cioè senza l’utilizzo di additivi chimici nella sua unità costitutiva, e dai gusti sempre nuovi e fantasiosi, non c’è limite anagrafico.
Via Belzoni 137/139, Padova. Tel: 328 63 88 553 sito: www.redvelvetpadova.it

La “chilometri zero”: Antiche tentazioni
Last but not least, usciamo dai confini comunali per assaporare un gelato buono e etico. La gelateria Antiche Tentazioni, di Selvazzano, è dal 2011 nel circuito “chilometri zero” di Coldiretti perché utilizza ingredienti provenienti dalle aziende agricole del territorio – come il latte crudo proveniente dalle stalle padovane, rigorosamente fresco e controllato per essere sicuro per l’alimentazione di grandi e piccini, o il miele dei Colli Euganei – e rispetta la stagionalità e i ritmi della produzione locale. Il tutto per garantire il sapore davvero autentico delle cose che hanno mantenuto il legame con la terra. Da provare anche i golosissimi semifreddi, una vera specialità.
Via Roma, 17 Selvazzano Dentro, Padova. Tel 049 7386717 sito: www.antichetentazioni.net

 

Laura Organte

Share




Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

150 q 0,191 sec