1
  07/09/2013            21:00
The Spring Clays

The Spring Clays


Concerto di Ruggero Robin, Enzo Carpentieri e Pietro Taucher che uniscono le loro decennali esperienze per realizzare un progetto di musica che esce dagli schemi creando un “meltinpot”.


Ruggero Robin, chitarra
Ruggero Robin nasce a Padova il 29 Aprile del 1962.
Chitarrista jazz di tecnica eccelsa acquisisce molto presto un’elevata cultura musicale che gli permette di collaborare ed esibirsi con importanti artisti italiani e internazionali del calibro: Bruce Gaitsch, Janey Clewer, Joe Diorio, Trilok Gurtu, Enzo Todesco, Alex Acuña, Oskar Cartaya, Marc Jordan, John Patitucci, Marc Quinones, Richie Gajate García, Giulio Capiozzo, Flavio Boltro, Robert Bonisolo, Frank Tontoh, George Acogny, Kavin Davy, Kirk Smart, Thoss Panos, Matt Johnson, NikOlai Bierre, Tony Smith, Ola, Alfredo Paixão, Franco Testa, Elio Rivagli e altri grandi artisti.
Pietro Taucher, organo hammond
Bluesman con più di un migliaio di concerti alle spalle ha vissuto e suonato in tre continenti arrivando ad esisbirsi al Chicago Blues Festival (primo europeo a ricevere tale onore) e al North Jazz Festival, il più prestigioso festival jazz del mondo. Ha suonato in Michigan per 10 anni con la band Wiseguy’s capitanati dalla grande Sharrie Williams ricevendo per due anni la nomination come miglior band di blues ai W.C. Handy Awards, gli Oscar della musica afroamericana. Ha suonato tra gli altri con: Otis Clay, Arthur Adams, Ruth Brown, Billy Branch, Deitra Farr e Taj Mahal.
Enzo Carpentieri, batteria
Enzo Carpentieri si trova a proprio agio con le più disparate musiche riuscendo ad esprimersi con successo in diversi contesti stilistici. Dal 2010 si è collocato per tre anni consecutivi nelle prime posizioni tra i batteristi italiani del Jazzit Award.
Attivo sin dalla metà degli anni ‘80 suona di frequente con Massimo Urbani, Piero Odorici, Carlo Atti e il grande Sal Nistico, accompagnando occasionalmente diversi solisti in tour come Art Farmer, Valery Ponomarev, Tony Scott, Steve Grossman, Grant Stewart, Jim Snidero, Harold Danko, Vic Juris, Cameron Brown, Miroslav Vitous. Collabora in modo continuativo con formazioni più o meno stabili con Rob Mazurek, John Tchicai, Dick Oatts, Bob Sands, Kurt Weiss, Erwin Vann, Robert Bonisolo e altri.

Share
L'ombra che conta,     piazza San Martino, via Matteotti 83, Abano Terme
           clicca qui per visualizzare la mappa

Per info e prenotazioni 393 428 2434.

enzocarpentieri@gmail.com

Potrebbero interessarti anche

  • Nicola Mingo in concerto x Jazz@CaffèPedrocchi

    Nicola Mingo in concerto x Jazz@CaffèPedrocchi

    Jazz@CaffèPedrocchi torna con il suo consueto appuntamento mensile: il quartetto del chitarrista Nicola Mingo sarà il protagonista del concerto di maggio, che si terrà martedì 28 nelle storiche sale del Caffè Pedrocchi di Padova a partire dalle alle ore 21:30 (con possibilità di cenare dalle ore 20).
  • Silver Trio al Bucaneve Country House

    Silver Trio al Bucaneve Country House

    Silver Trio presenta un programma che spazia tra swing, latin e jazz tratto in parte dall' album "Silver Friends" disco dedicato alla musica di Horace Silver, dal quale saranno tratti alcuni brani del repertorio insieme ad altri evergreens dal songbook americano.
  • Deidda-Birro-Angiuli-Verrillo Quartet

    Deidda-Birro-Angiuli-Verrillo Quartet

    Serata jazz di grande livello con un quartetto molto interessante che schiera al sax alto Alfonso Deidda (Cuban Stories), al pianoforte Paolo Birro, (presente regolarmente nei gruppi di Negri, Fasoli, e Rava), Francesco Angiuli, tra i più apprezzati contrabbassisti della scena internazionale ed il giovane e talentuoso Max Verrillo alla batteria.
  • Plays Bill Evans and Beyond- Eliot Zigmund Quartet

    Plays Bill Evans and Beyond- Eliot Zigmund Quartet

    Dal 20 febbraio il Caffè Pedrocchi di Padova riprende a suonare jazz. E da quel momento lo farà con la cadenza mensile dei concerti della rassegna musicale Jazz@CaffèPedrocchi, che torna per la sua seconda stagione.


172 q 0,193 sec