5219
  09/05/2015            20:45
Reale

Reale


Concerto della band rivelazione che sta rivoluzionando il panorama italiano della Christian Music organizzato dall'Unità Pastorale di Baone, dal Circolo ANSPI San Lorenzo e dalla Pastorale Giovanile della parrocchia.


Alessandro e Francesca, che dopo il cammino nella Comunità Cenacolo di Suor Elvira e il matrimonio hanno dato vita ai Reale, presentano il loro ultimo cd Kairos dal vivo. Tra una canzone e l’altra racconteranno la loro storia che dalla droga, i centri sociali e la musica arrabbiata, li ha portati alla conversione e a portare la loro musica e la loro testimonianza in tutta Italia.
L’evento
Il concerto è organizzato dall’Unità Pastorale di Baone, dal Circolo ANSPI San Lorenzo e dalla Pastorale Giovanile della parrocchia, con l’obiettivo di invitare giovani e famiglie a vivere una serata di Gioia e Fede. L’evento sia pone anche come tappa conclusiva dell’itinerario di catechesi e fraternità vissuto dal gruppo giovani parrocchiale nel corso dell’ultimo anno.
Il progetto dei ReAle è strettamente legato alla musica. Il nome “ReAle” non vuol essere un sinonimo di reGale, ma di concreto, vero. Spiega Alessandro Gallo: “Abbiamo scelto di chiamarci così per augurarci di rimanere nella concretezza della vita. L’intento è quello di contribuire a diffondere la Christian music in Italia, che è presente, però secondo noi in modalità molto blande, o troppo private e selettive. Desideriamo parlare ai giovani con la loro lingua, che è la nostra, senza pregiudizi o discriminazioni, cerchiamo di fare una musica concreta, un pop/rock che parli di valori reali e non inutili, dimostrando che “pregare” non vuol dire annoiarsi a morte, ma si può pregare con energia e gioia anche a suon di batteria e chitarre.”
Musica e testimonianza è l’essenza del progetto dei ReAle. “Ci rendiamo conto di essere dentro una rivoluzione. Ci rendiamo conto che Dio ci ha chiesto di più. Noi siamo, prima di tutto, una famiglia, abbiamo dei figli e anche noi abbiamo delle esigenze o ritmi famigliari. Ma ci siamo trovati in questi anni una bomba fra le mani, ed è la musica che Dio ci dona per parlare di sé. Questa non è una scelta, ma una missione in cui ci siamo sentiti travolti. Una missione che ci porta da 5 anni ogni settimana in una città diversa a portare la nostra vita e la nostra musica. Sappiamo di non essere i soli, ma vediamo il bisogno che c’è di conferme, soprattutto all’interno della chiesa stessa. Abbiamo bisogno del sostegno di tutti quelli che credono in quello che facciamo, che lo sentono anche proprio. È il momento di far vedere che i cattolici non sono “sfigati”, che i cattolici ci sono, è il momento di alzarsi, prendere la macchina e incontrarsi per dimostrare che noi crediamo in Dio anche a messa finita, anche a giornata finita, anche extra-orario, devono vederci convinti, i ragazzi devono vederci sicuri, liberi di ballare e cantare dentro una chiesa o in un teatro, che il nostro Dio è il Dio della Gioia, che è Vivo oggi, allora incontriamoci, riempiamo le chiese, i teatri, i palasport, balliamo, cantiamo, “facciamo”, partiamo, perché di fronte a dei morti risorti da Dio, niente regge il confronto e chi lo vede rimane per sempre”

Share
Chiesa parrocchiale,     piazza XXV Aprile, Baone
           clicca qui per visualizzare la mappa


Ingresso libero.



134 q 0,149 sec