1
Dal 11/09/2019 al 14/09/2019    19:30
Padova Pride Village: Cristina D’Avena, Antonella Napoli e M¥SS KETA

Padova Pride Village: Cristina D’Avena, Antonella Napoli e M¥SS KETA


Si chiude la XII edizione del Padova Pride Village.


Arriva al gran finale la XII edizione del Padova Pride Village, il più grande Festival LBGT d’Italia che, dal 14 giugno, ha animato le serate alla Fiera di Padova, portando sui propri palchi artisti del calibro di Loredana Bertè e Mara Venier, madrine della cerimonia di apertura, Simona Ventura, Cristiano Malgioglio, Ivana Spagna, Romina Falconi, Francesca Reggiani, Alexia, Virginio, Antonella Lo Coco, Immanuel Casto e i più grandi DJ della scena nazionale e internazionale.

Da mercoledì 11 a sabato 14 settembre, il Festival ha voluto invitare artisti e ospiti di prima grandezza per festeggiare insieme al proprio pubblico la settimana conclusiva dell’edizione 2019.

Dopo aver regalato nel 2017 al Pride Village la sigla “L’estate migliore che c’è”, torna mercoledì 11 settembre come special guest live Cristina D’Avena, forte dei successi multiplatino dei suoi ultimi dischi “Duets”, e “Duets forever”. Regina incontrastata dei cartoni animati, colonna sonora di intere generazioni, Cristina proporrà sul palco le canzoni più amate dal pubblico, dalla “Canzone dei Puffi” a “Kiss me Licia”, da “Occhi di gatto” a “Magica, magica Emi”, in una serata indimenticabile che farà tornare tutti un po’ bambini.

Il Village aprirà come di consueto alle 19.30 con i successi musicali dell’estate dell’Aperiradio presentati da Giusva e Lorenzo. Al termine dello show sul boulevard prenderà il via la disco pop di Ovren.

[Ingresso 10€ dalle 19.30 alle 23.30; gratuito dalle 23:30 alle 2.00].

Nel talk di giovedì 12 settembre, il avrà l’onore di ospitare la giornalista, scrittrice e attivista Antonella Napoli. Presidente dell’associazione “Italians for Darfur Onlus”, Antonella Napoli si occupa da anni di diritti umani, promuovendo campagne, eventi e iniziative istituzionali. Unica giornalista italiana a raccogliere in Sudan le testimonianze delle donne vittime di stupro, utilizzato come arma di guerra, è autrice del reportage “Andata e ritorno dall’inferno del Darfur”. Per il suo lavoro ha ricevuto la Medaglia di Rappresentanza della Presidenza della Repubblica. Al Festival presenterà “Il mio nome è Meriam” (Piemme), libro che ripercorre la dura vicenda di Meriam Ibrahim Ishag, giovane sudanese di religione cristiana, arrestata per apostasia. Incarcerata incinta con il figlio piccolo, in condizioni durissime, all’ottavo mese di gravidanza è stata condannata a cento frustate con l’accusa di adulterio per aver sposato un cristiano e alla morte per impiccagione per aver rifiutato di abiurare. In catene, Meriam ha dato alla luce sua figlia. Anche per quella bambina non ha abbassato lo sguardo e non ha smesso di lottare. La storia di Meriam, fortunatamente finita positivamente grazie anche alla vasta eco internazionale, diventa per Antonella anche l’occasione per portare alla luce la vita di altre bambine, ragazze, donne vittime della sharia.

Al termine, disco pop sul Boulevard con Matty P.

[Ingresso gratuito dalle 19.30 alle 22.30; 2€ e dalle 22.30 alle 2.00]

Drag, colori, cabaret e live. Venerdì 13 settembre il palco del Boulevard si animerà con il “Variety Show”, spettacolo che raccoglie tutto il meglio delle esibizioni dei venerdì̀ sera targati Pride Village. Non mancherà la musica, che dopo lo spettacolo sarà affidata a due virtuosi della consolle di prima grandezza. Il DJ set del Boulevard sarà nelle mani di Mattia Matthew, DJ resident al RED di Bologna, nonché collaboratore di alcune delle più famose realtà LGBT italiane. All’intero del Palavillage troveremo l’energia coinvolgente e le esaltanti sonorità house di Dorigo, uno dei più quotati celebrity dj italiani, arrivato alla consolle dopo aver partecipato ad importanti programmi e reality show di Rai e Mediaset.

[ingresso gratuito dalle 19.30 alle 21.00; 6€ dalle 21.00 alle 4.00]

Big closing party sabato 14 settembre al Village. Si comincia alle 19.30 con l’Aperiradio di Giusva e Lorenzo: grandi successi musicali, ironia e simpatia accompagneranno i Villeggianti durante l’aperitivo e la cena.

Sul Boulevard si terrà poi la cerimonia di consegna del “Premio Gianchi” dedicato a Giancarlo Lovisetto, giovane organizzatore e amico del Festival LGBT padovano, venuto purtroppo a mancare qualche anno fa. Con questa iniziativa, il Festival vuole dare un riconoscimento e aiutare gli enti e le associazioni che si occupano e lavorano nel sociale portando avanti la memoria di Giancarlo attraverso iniziative di solidarietà. Quest’anno a ricevere il premio sarà l’Istituto Oncologico Veneto – I.O.V.- I.R.C.C.S. di Padova, il primo istituto veneto (ma ormai di rilievo internazionale) specificatamente creato e destinato alla prevenzione, diagnosi e cura dei tumori ed alla ricerca sul cancro.

Al Palavillage entrerà nel vivo la grande festa di chiusura che quest’anno avrà come special guest la diva dall’occhiale da sera e dal volto velato: M¥SS KETA. Performer situazionista, rapper dall’attitudine punk, icona pop e diva definitiva, M¥SS KETA ha in questi anni infiammato i palchi dei maggiori festival e club di tutta Italia in un tripudio di electro, house, rap, dubstep che sembra generato dal suo stesso corpo, arrivando anche a toccare le capitali europee.

La serata-evento nasce dalla collaborazione tra Padova Pride Village & Future Vintage Festival: il più grande festival LGBT e il più grande festival del lifestyle sulla street culture e le tendenze contemporanee si uniscono per un appuntamento unico che unirà show e disco fino alle 5 del mattino.

Sul palco, insieme a tutta l’animazione del Festival, troveremo alla consolle Francesco Pittaluga, virtuoso dell’elettronica di ultima generazione e delle sonorità house dei decenni ’90 e ’00. Nel corso della sua carriera Pittaluga ha condiviso il palco con nomi del calibro di Satoshi Tomiie, David Guetta, Deep Dish, Roger Sanchez, Bob Sinclair, Erick Morillo, Smokin Jo, Little Louie Vega, Todd Terry, Pete Heller, X-Press 2, David Morales, Tom Stephan, Chus&Ceballos, Claudio Coccoluto, Jo T Vannelli, Ralf e molti altri.

[Ingresso 10 € dalle 19.30 alle 5.00. Biglietto saltacoda 12€ acquistabile online sul sito www.padovapridevillage.it]

Share
Padova Pride Village,     Via Niccolò Tommaseo, 59, Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa

www.padovapridevillage.it

Potrebbero interessarti anche



Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

141 q 0,553 sec