1
  17/11/2013            13:00
New York City ‘SmallsLive’

New York City ‘SmallsLive’


Per la rassegna 'One o' clock Jump', jazz lunch con il quartetto formato da Spike Wilner (piano), Yotam Silberstein (chitarra), Paul Gill (contrabasso) ed Enzo Carpentieri (batteria).


Fondato nel 1994 da Mitchell Borden, lo Smalls è presto diventato uno dei migliori locali di musica jazz di New York: giovani artisti come Jeremy Pelt, Peter Bernstein, Jimmy Greene, Mark Turner, Chris Potter e molti altri hanno improvvisato sul suo palco fino a tarda notte. Nel 2002 Mitchell Borden andò in bancarotta e dovette chiudere il locale. Due anni più tardi il pianista Spike Wilner decise di rilevarlo mantenendo la sua missione originale: far suonare una generazione di musicisti e diffondere l’eredità della musica jazz non solo nella città di New York, ma anche nel resto del mondo; ogni concerto dal vivo allo “Smalls” è archiviato e registrato nella libreria del sito Web. Spike Wilner ha fatto di questo piccolo scantinato – al 183 West 10th Street del Greenwich Village, a due passi dallo storico Village Vanguard – un luogo noto a livello internazionale a tutti i musicisti e appassionati di jazz. New York City SmallsLIVE è il gruppo diretto dal pianista Spike Wilner e composto dal giovane chitarrista israeliano Yotam Silberstein, da Paul Gill al contrabbasso e dal batterista Enzo Carpentieri, ospite di una formazione nata e consolidatasi proprio allo Smalls Jazz Club di New York City. Enzo Carpentieri è presente sulla scena italiana dai primi anni 80 suonando con nomi prestigiosi quali Art Farmer, Sal Nistico, Tony Scott, Massimo Urbani e John Tchicai. Attivo in ambito internazionale si è esibito in Europa, Canada, Australia, Asia Centrale, Cina, Indonesia, Hong Kong, New York. Enzo Carpentieri, tra i primi 5 batteristi jazz in Italia per il Jazzit Award, ha registrato di recente un CD come leader insieme al cornettista chicagoano Rob Mazurek (Top Jazz 2012).
0ne 0’clock Jump
L’Osteria 3/Quarti, si ripropone anche quest’anno come uno dei punti di ritrovo per musicisti e appassionati che ruotano attorno al Padova Jazz Festival. La rassegna 0ne 0’clock Jump, promossa dall’Osteria 3/Quarti e curata dal musicista Enzo Carpentieri, prevede appuntamenti di Domenica, all’ora di pranzo, a partire dalle ore 13.00 La programmazione è di grande rilievo, con nomi importanti del panorama musicale italiano e internazionale: Gianni Cazzola, Carlo Atti, Pietro Tonolo, Robert Bonisolo, Francesco Bearzatti, David Boato, Fabrizio Bosso, Paolo Birro, Andrea Pozza, Greg Burk, John Mosca, Kurt Weiss, Paul Jeffrey, Steve Grossman, per nominarne alcuni. Un occhio di riguardo è stato dato anche alla migliore scena sperimentale come con il trio chicagoano Sun Rooms diretto dal vibrafonista Jason Adasiewicz con Nate NcBride e Mike Reed, o il Circular E-motion, band guidata da Enzo Carpentieri insieme a Rob Mazurek, vincitore del Top Jazz come miglior artista internazionale 2012. Il programma di 0ne 0’clock Jump si è spinto anche verso territori diversamente jazzistici, come il western punk rock lisergico del trio Guano Padano, per 2/3 forza stabile della band di Vinicio Capossela, o con The New Zion Trio del pianista Jamie Saft con Brad Jones al basso e Craig Santiago alla batteria, che miscela il Jazz al Reggae, non tracurando elementi mutuati dalla musica mistica ebraica, dal dub, e dalla trance.

Share
Osteria Tre Quarti,     Riviera dei Mugnai 11, Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa

Si consiglia la prenotazione: 348/9125399 - 049/660268.

info@zerozerojazz.com
www.zerozerojazz.com


147 q 0,138 sec