49
OttoNoveCento – Musica veneta europea    20:30
Alessandro Carbonare e Roberto Prosseda

Alessandro Carbonare e Roberto Prosseda


Seconda edizione del ciclo di concerti che prosegue l’opera di riscoperta e riesecuzione della produzione musicale di Silvio Omizzolo.


La Fondazione Musicale Omizzolo – Peruzzi propone OttoNoveCento – Musica veneta europea, seconda edizione del ciclo di concerti che prosegue l’opera di riscoperta e riesecuzione della produzione musicale di Silvio Omizzolo, interpretata da concertisti di fama internazionale e inserita in contesti che ne evidenzino il respiro europeo.
Anche quest’anno le esecuzioni, realizzate con il patrocinio del Comune e della Provincia di Padova, con il contributo della Regione Veneto e di FriulAdria, sono dislocate a Venezia e a Padova: sede veneziana il Teatro La Fenice, sedi padovane la Sala dei Giganti al Liviano e l’Auditorium del Centro Altinate-San Gaetano. La programmazione 2014 si arricchisce inoltre di due eventi che abbracceranno generi diversi dalla musica da camera: il jazz e la musica da film.
Alessandro Carbonare al clarinetto e Roberto Prosseda al pianoforte eseguono musiche di Francis Poulenc, Luigi Bassi, Antonio Pasculli, Guido Alberto Fano, Silvio Omizzolo, Béla Kovács.
La Fondazione Musicale Omizzolo – Peruzzi nasce nel 2012 come filiazione del Centro culturale musicale Silvio Omizzolo, fondato nel 1997 su iniziativa di alcuni musicisti, estimatori ed ex allievi del pianista, docente e compositore padovano. Per quindici anni il Centro mantiene vivo il ricordo di Omizzolo promuovendo iniziative culturali e musicali: concerti e rassegne, mostre, conferenze, pubblicazioni di cd, edizioni musicali, festival, concorsi.
Nel 2011 l’Università di Padova bandisce un assegno di ricerca, cofinanziato dal Centro, finalizzato alla pubblicazione di una monografia su vita e opere di Omizzolo. La ricerca viene sviluppata da Vitale Fano sotto la supervisione del prof. Sergio Durante.
Nel 2013 la Fondazione Musicale Omizzolo-Peruzzi prosegue l’attività del Centro dando vita al suo primo ciclo di concerti, intitolato OttoNoveCento strumentale italiano, che si svolge fra aprile e novembre al Teatro La Fenice di Venezia, all’Auditorium Pollini di Padova e al Chiostro di San Nicolò del Lido di Venezia, in collaborazione con l’Archivio Musicale Guido Alberto Fano Onlus di Venezia. Vengono messe in programma composizioni importanti di Omizzolo come la Sonata breve per violoncello e pianoforte (con Rocco Filippini e Andrea Bacchetti), la Musica per pianoforte (con Roberto Prosseda), i Momenti musicali per pianoforte a quattro mani (con il Duo pianistico di Firenze) e la trascrizione per violoncello e pianoforte del Concerto per violoncello, archi e pianoforte (con Andrea Favalessa e Maria Semeraro).
Per rendere più efficace la sua azione culturale, la Fondazione mira ad instaurare una rete di collaborazioni che da Padova si estenda ad altre provincie del Veneto e ad altre regioni d’Italia. Sono già attivi proficui rapporti con l’Università di Padova, con il Conservatorio “Cesare Pollini” di Padova e con il Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone. Grazie al “gemellaggio” con l’Archivio Fano i tre concerti cameristici si terranno anche al Teatro La Fenice e il concerto jazz sarà replicato al Chiostro di San Nicolò al Lido di Venezia.

Share
Sala dei Giganti,     Palazzo Liviano, via Arco Vallaresso 5, Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa


Biglietti interi 10 €, ridotti (over 65 anni) 5 €, studenti 1 €. Info Fondazione Omizzolo-Peruzzi, tel-fax +39 049 8720956 - cell. +39 340 9291163.

info@fondazioneomizzoloperuzzi.it
www.fondazioneomizzoloperuzzi.it


161 q 0,196 sec