08/11/2017   15/11/2017       Da mercoledì 8 novembre   
I colori del Bosone di Higgs

I colori del Bosone di Higgs


L’esposizione rientra in un progetto più ampio ideato per avvicinare gli studenti al mondo della ricerca scientifica e in particolar modo a quello della Fisica delle Particelle Elementari e a tutta la ricerca svolta dall’INFN


Mercoledì 8 novembre alle ore 17.30 nella Sala della Gran Guardia in piazza dei Signori sarà inaugurata la mostra “I colori del Bosone di Higgs”, realizzata dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e dal Consiglio Europeo per la Ricerca Nucleare (CERN) di Ginevra, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura.

L’esposizione rientra in un progetto più ampio ideato per avvicinare gli studenti al mondo della ricerca scientifica e in particolar modo a quello della Fisica delle Particelle Elementari e a tutta la ricerca svolta dall’INFN e dal progetto Large Hadron Collider (LHC) del CERN.
Sono stati coinvolti gli studenti dei licei di Milano, Venezia, Padova, Firenze e Napoli che, dopo aver partecipato ad alcuni seminari tenuti da ricercatori nel campo della fisica, hanno realizzato delle opere ispirate ai contenuti scientifici appresi.
Ogni città coinvolta nel progetto ospita la mostra esponendo i lavori degli studenti del territorio; una selezione dei migliori lavori a livello nazionale sarà esposta nella mostra conclusiva, che si terrà a Napoli nel 2018. Gli autori delle opere migliori saranno premiati con un soggiorno al CERN di Ginevra.

Le opere esposte alla tappa padovana della mostra sono state realizzate dagli studenti del Liceo Scientifico “E. Fermi”, del Liceo Scientifico “I. Nievo”, del Liceo Artistico “P. Selvatico” e dell’I.I.S. “Rolando da Piazzola” che, dopo una serie di seminari tenuti dai ricercatori dell’INFN e del Dipartimento di Fisica dell’Università di Padova, hanno realizzato una quarantina di opere tra pittura, scultura e video. A queste si aggiungono alcune opere provenienti dalla collezione permanente art@CMS del CERN di Ginevra realizzata da artisti internazionali.

All’inaugurazione saranno presenti l’Assessore alla Cultura, Andrea Colasio, il Direttore della sezione INFN di Padova, Mauro Mezzetto, il coordinatore nazionale del Progetto, Pierluigi Paolucci (INFN-Napoli), il coordinatore locale del progetto, Michele Michelotto (INFN-Padova).
In occasione dell’inaugurazione, mercoledì 8 novembre alle ore 17.30, si terrà una conferenza di Donatella Lucchesi, docente dell’Università di Padova e associata presso l’INFN ricercatrice nella fisica delle alte energie, impegnata presso l’esperimento LHCb al CERN.

Una seconda conferenza si terrà presso la sede della mostra mercoledì 15 novembre alle ore 17.30 a cura dalla ricercatrice dell’INFN Livia Conti, impegnata in ricerche di Fisica astroparticellare e Cosmologia, in particolare nell’ambito delle onde gravitazionali.

Presso il dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Padova si terrà giovedì 23 novembre alle 15.30 la cerimonia di premiazione dei migliori lavori dei ragazzi valutati da una commissione composta da ricercatori e artisti, alla presenza del vice Sindaco del Comune di Padova, Arturo Lorenzoni, del direttore del Dipartimento di Fisica e Astronomia, Francesca Soramel, e del Direttore della Sezione INFN di Padova, Mauro Mezzetto.

Sala della Gran Guardia,     Piazza dei Signori, Padova




Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

97 q 0,985 sec