Dal 25 novembre    16:00
Famiglie a teatro

Famiglie a teatro


A Padova il Teatro Stabile del Veneto è formato famiglia e dà il via alla rassegna di spettacoli per i più piccoli. Per la prima volta i laboratori per bambini aprono anche alla danza


Il Teatro Stabile del Veneto porta le Famiglie a teatro: domenica 25 novembre con “L’acciarino magico” il Teatro Verdi di Padova alza il sipario sulla rassegna di spettacoli per bambini e famiglie. Da novembre ad aprile, cinque appuntamenti aspettano i più piccoli per trasportarli attraverso il teatro e la danza nel mondo delle fiabe, delle favole e del mito, popolato da sogni, misteri e avventure.

Il primo appuntamento
È un classico di Andersen caro all’immaginario collettivo ad aprire la rassegna domenica: narrata da Andrea Lugli con la musica suonata dal vivo da Stefano Sardi, l’Acciarino magico è la storia di un prode soldato e del suo rocambolesco rientro dalla guerra. Lungo la via di casa il giovane incontra una strega che, in cambio del suo indomito coraggio, gli offre monete d’oro, d’argento, rubini e diamanti. È solo la prima di una serie di avventure mirabolanti dove trovano posto un cane fatato, ricchezze, fortuna ma anche pericoli, profezie, incontri misteriosi, l’amore di una bella principessa e persino un immancabile lieto fine.

Il bando per il laboratorio Naveneva Kids. La nave dei piccoli
Tra le iniziative pensate per i più piccoli, quest’anno per la prima volta il Teatro Stabile del Veneto apre anche alla danza: dando vita ad un progetto realizzato in collaborazione con la Compagnia Naturalis Labor, lo Stabile del Veneto seleziona un cast di giovanissimi interpreti (tra gli 8 e i 12 anni) appartenenti alle scuole di danza delle province di Padova, Venezia e Treviso, per allestire uno spettacolo per ragazzi, Naveneva Kids. La nave dei piccoli. La coreografa Silvia Bertoncelli accompagnerà i piccoli danzatori in un percorso che consenta loro di attraversare in completa autonomia uno spettacolo di repertorio della compagnia, restituendolo al pubblico con una rinnovata freschezza. Ispirata alle tecniche di scrittura creativa di Gianni Rodari, la coreografia esplora le possibilità della composizione, della scomposizione e della variazione dei movimenti, delle immagini, delle parole e degli oggetti attraverso una surreale avventura in mare vissuta da un gruppo di giovani mozzi. Il bando per partecipare al laboratorio scade il 30 novembre.

Share
Teatro Verdi,     Via dei Livello 32, Padova

Biglietti: 7 €uro

www.teatrostabileveneto.it


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

101 q 1,778 sec