09/11/2017   10/11/2017          
Padova meets Oxford

Padova meets Oxford


L’Università di Padova e l’Università di Oxford, due tra i più antichi e prestigiosi atenei d’Europa, già legati nel passato da una amicizia plurisecolare e ora da innovativi progetti di ricerca, si incontreranno nelle giornate di giovedì 9 e venerdì 10 novembre


L’Università di Padova e l’Università di Oxford, due tra i più antichi e prestigiosi atenei d’Europa, già legati nel lontano passato da una amicizia plurisecolare e ora da innovativi progetti di ricerca, si incontreranno nelle giornate di giovedì 9 e venerdì 10 novembre a Padova.

L’iniziativa, promossa dal Rettore Rosario Rizzuto, da Alessandro Paccagnella, Prorettore alle Relazioni Internazionali, e dalle Advisor per l’Europa Maria Cristina La Rocca e Alessandra Petrina si propone come momento di incontro scientifico su specifici panel tematici che coinvolgeranno docenti delle due università: storici, linguisti, fisici, medici, statistici, classicisti e paleografi, esperti di attività museali e curatori di orti botanici potranno confrontarsi e condividere opinioni per costruire insieme progetti in ambito scientifico e didattico, in un’ottica di collaborazione sinergica.
«In un contesto internazionale dove le interazioni e le connessioni determinano sempre più il nostro futuro, l’aver progettato un evento di questo livello, proietta il nostro ateneo verso nuovi e stimolanti orizzonti» sostiene Alessandro Paccagnella «Nell’era della rivoluzione della complessità, la creazione di network internazionali diventa un’azione strategica. L’Università di Padova persegue attivamente queste dinamiche relazionali e collaborative. Siamo compiaciuti dell’attenzione che Oxford dedica a questo progetto, con una foltissima delegazione di studiosi presente a Padova. A testimoniare l’importanza di questo evento sarà presente Paul Sellers, Country Director Representative per il British Council e Anne Trefethen, Pro Vice Chancellor for Academic Resources and Information Systems dell’Università di Oxford. Non ultimo» conclude il Prorettore alle Relazioni Internazionali «le due giornate si concluderanno con il conferimento della laurea Honoris Causa in Scienze Storiche a Chris Wickham, già fellow di All Souls College e Chichele Professor di Storia Medievale all’Università di Oxford».

Programma delle giornate:
Giovedì 9 novembre alle ore 14.30 in Archivio Antico di Palazzo Bo, via VIII febbraio 2 a Padova, dopo i saluti di Rosario Rizzuto, Rettore dell’Università di Padova, interverranno Alessandro Paccagnella, Prorettore alle Relazioni Internazionali, Anne Trefethen, Pro Vice Chancellor for Academic Resources and Information Systems della University of Oxford, Paul Sellers, Country Director Representative for the British Council, Sergio Giordani, Sindaco di Padova, Annalisa Oboe, Prorettrice alle relazioni culturali, sociali e di genere dell’Università di Padova, Francesco Nalini, Presidente Associazione Amici dell’Università degli Studi di Padova e Advisor for the Internationalisation, Maria Cristina La Rocca e Alessandra Petrina, Advisors for Europe per l’Università di Padova. A seguire cominceranno i lavori tematici, organizzati insieme ai docenti di Padova, durante i quali i vari gruppi procedono a sviluppare iniziative di ricerca comuni e a rafforzare la collaborazione scientifica tra i due Atenei. La presenza dei rappresentanti delle istituzioni museali delle due città si propone inoltre di consolidare i rapporti tra Padova e Oxford.

La giornata di giovedì 9 novembre si conclude con il concerto, alle 19.30, in Sala dei Giganti “La Barca di Venetia per Padova”, una raccolta di dilettevoli madrigali composti da Adriano Banchieri che fu pubblicata per la prima volta a Venezia nel 1605 ed una seconda edizione pubblicata nel 1623 con varie modifiche e aggiunte. I venti madrigali che la compongono ruotano intorno allo spunto di un viaggio notturno in burchiello lungo il Brenta, da Venezia a Padova. Protagonista ne è un’allegra e variopinta brigata che offre il pretesto per un’articolata galleria di personaggi, terreno privilegiato per raffinatissimi virtuosismi.

Venerdì 10 novembre nella mattinata, in più sedi dell’Ateneo – Archivio Antico, Sala della Nave, Sala da Pranzo, Orto Botanico e Palazzo Cavalli – si snoderanno i lavori scientifici bilaterali che si concluderanno, sempre in Archivio Antico, alle ore 12.00 quando i coordinatori dei singoli panel illustreranno obiettivi, finalità e progetti elaborati con i docenti di Oxford.

Venerdì 10 novembre alle ore 16.00 in Aula Magna di Palazzo Bo in via VIII febbraio 2 a Padova, alla presenza di Rosario Rizzuto, Magnifico Rettore dell’Ateneo Patavino, si terrà la cerimonia di consegna della laurea ad honorem in Scienze storiche a Chris Wickham, Emeritus Fellow of All Souls College, Chichele Professor in Medieval History della University of Oxford. Lo studioso è noto a livello mondiale per i suoi lavori comparativi sulle società del bacino del Mediterraneo durante l’alto medioevo e per i suoi studi fondamentali sulle società dell’Italia medievale in ambito urbano e rurale, realizzati con il costante apporto di fonti archeologiche e fonti scritte. Il prof. Wickham è da sempre attivamente coinvolto nella vita della comunità accademica degli storici e degli archeologi medievisti italiani e si è attivamente profuso nel sostenere i rapporti istituzionali tra la sua sede e l’Università di Padova, in particolare con l’attivazione di uno scambio Erasmus di livello dottorale tra i dottorandi della Faculty of History di Oxford e il corso di dottorato in Studi storici, geografici e antropologici che coinvolge gli Atenei del Veneto di Ca’ Foscari Venezia, Verona con sede amministrativa a Padova. Chris Wickham è autore di più di 200 pubblicazioni sulle più importanti riviste internazionali. I suoi libri sono tradotti in tutto il mondo. Ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti da prestigiose accademie di diverse nazioni e dalle più importanti associazioni scientifiche internazionali. Nel corso dell’incontro lo studioso terrà una lectio magistralis su “L’asino e il battello. Un nuovo approccio all’economia del Mediterraneo nell’XI secolo”.

P     adova




Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

104 q 0,369 sec