5
  29/10/2014            18:00
L’Italia che vorrei

L’Italia che vorrei


Incontro con gli autori Fabio Franceschi e Stefano Lorenzetto. Ci saranno anche Don D. Carraro del Cuamm e l’Europarlamentare F. Zanonato.


“L’Italia che vorrei” il libro su Fabio Franceschi scritto da Stefano Lorenzetto e pubblicato da Marsilio sarà presentato dal presidente del Consiglio del Veneto Clodovaldo Ruffato. All’appuntamento promosso da Realta’ Veneta, ci sarà anche l’Europarlamentare Flavio Zanonato, oltre ovviamente lo scrittore e l’imprenditore padovano insieme a Don Dante Carraro del Cuamm rientrato dalla Sierra Leone. All’associazione di medici con l’Africa sono devoluti, infatti, i diritti d’autore relativi alle vendite delle copie. L’ attenzione del numero uno di Grafica Veneta, la tipografia dei best seller che ha sede a Trebaseleghe, e’ sempre stata rivolta a questa realta’ impegnata per la ricerca e la salute delle popolazioni africane tanto da finanziare la costruzione di ambulatori per le cure o scuole di formazione di personale infermieristico. Una scelta sostenuta con risorse ad hoc per i singoli progetti e anche dal versamento puntuale annuo del valore che avrebbe dovuto essere corrisposto come quota associativa a Confindustria. E’ nota da tempo la posizione tra l’industriale e l’organizzazione di rappresentanza, motivata nelle pagine del volume che sta riscuotendo notevole successo tra i lettori. ‘L Italia che vorrei’ non e’ solo la storia di un uomo protagonista dell’ economia del nord est alla guida di un’ azienda che opera tra tradizione e internazionalizzazione, e’ anche un manifesto civile di chi, con un po’ di buon senso, vuole dire la sua senza la pretesa di avere l’ unica ricetta per i tanti mali del Bel Paese ma mettendo a disposizione dell’opinione pubblica il proprio punto di vista. All’evento è prevista la testimonianza di una delegazione degli allora operai del padre di Fabio Franceschi, Rino il fondatore del primo laboratorio, ora diventati colleghi titolari di linotipografie che impiegano ancora i macchinari originari. A dimostrazione del dna trasmesso da questa famiglia che nel tempo ha mantenuto le caratteristiche puntando sempre sull’innovazione, la qualita’ del lavoro e soprattutto sul capitale, quello umano. Prova ne e’ l’attuale team di psicologici e formatori che si occupano del wellfare sociale della comunita’ dei quasi 300 lavoratori di Grafica Veneta valutando le loro aspettative e combinando ambizioni tra addetti alla produzione e quelli nell’area manageriale, commerciale, amministrativa particolare questo in grado di mantenere un buon clima aziendale, l’armonia di squadra indispensabile per essere i ‘cento metristi’ della divisione di Franceschi in grado di consegnare anche oltre oceano migliaia di tirature in poco più di 24 ore.

Share
Libreria Mondadori,     piazza Insurrezione, Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa

Ingresso libero.



162 q 1,108 sec