5
  10/03/2012           

I Cartons de Tapisserie arrivano a Padova


Un artigianato dimenticato, custodito solo da collezionisti, arriva a Padova. Si tratta dei cartons de tapisserie, dipinti a olio o tempera che servivano da modelli ai tessitori di Aubusson, paesino francese conosciuto in tutto il mondo per lalavoraz


La bottega artigiana ’La Cornice’ in via Umberto I a Padova apre le porte alla città per farconoscere un’arte che veniva realizzata da veri e propri professionisti fin dalla seconda metà del 1600. I materiali in esposizione provengono dalla collezione AlVy di Aldo Giurietto,con sede a Vicenza.
Dai paesaggi medievali alle composizioni floreali ai soggetti protagonisti delle favole di La Fontaine, ogni artigiano dei cartons seguiva un proprio filone che lo portava a riprodurre i dipinti che servivano poi ai tessitori per realizzaregli arazzi o i tessuti per divani, tappeti e cuscini.
Opere fatte anche disegreti che non hanno mai permesso di scoprire quali colori venivano utilizzati per dipingere. La qualità raggiunta da questi artisti fece guadagnare nel 1665 a Aubusson il titolo di “Manufacture Royale d’Aubusson” direttamente dalsovrano Luigi XIV.
Una storia che è proseguita fino all’apertura di una Scuola nazionale per le arti decorative nel 1884. «Divulgare un artigianato come quello dei cartons de tapisserie di Aubusson – spiega Elena Cappello, titolare de “La Cornice” – mi sembra un’occasione nonsolo per conoscere qualcosa di nuovo ma anche per sottolineare la funzione disentinella dell’artigianato artistico. Padova sta dimenticando che il nostro settore valorizza la città e qualifica allo stesso tempo le sue zone».

Share




161 q 1,137 sec